L’infedeltà coniugale di Sabrina – I casi risolti
Casi risolti
L’infedeltà coniugale di Sabrina – I casi risolti

L’infedeltà coniugale è una delle prove più complicate da affrontare. Ma se sospetti un tradimento del tuo partner, non disperare! Rabbia e frustrazione verranno dopo: intanto devi assicurarti che i tuoi timori siano fondati. Come fare? Senz’altro il consiglio è di non improvvisarti investigatore dilettante: rivolgiti piuttosto al professionista. Un’indagine di infedeltà coniugale è molto più complicata di quanto tu possa pensare. Occorrono gli strumenti adeguati, tanta pazienza e la prontezza che solo l’esperienza può dare. Perciò Leonardo è l’agenzia investigativa che fa al caso tuo.

Solo affidandoti a noi, inoltre, sarai certo/a di poter utilizzare le prove raccolte in sede di giudizio.

Se vuoi sapere come si svolge un’indagine d’infedeltà coniugale, di seguito trovi un esempio di caso da noi risolto. Ovviamente nomi, luoghi e avvenimenti sono stati modificati a tutela della Privacy degli interessati. Qualunque riferimento a fatti, luoghi e persone esistenti o esistite è puramente casuale.

L’infedeltà coniugale di Sabrina

Questo caso è un po’ particolare, ma non raro quanto pensi. È quasi ora di pranzo quando Gabriele ci contatta telefonicamente per chiedere un appuntamento. Visti i rispettivi impegni, ci accordiamo per vederci l’indomani mattina alle 10.00 presso la nostra Agenzia Investigativa. Il giorno dopo alle 09.30 l’uomo avvisa che farà un po’ di ritardo a causa del traffico (cosa quasi normale per chi vive a Roma), comunque intorno alle 10.20 Gabriele riesce a raggiungere la nostra sede in Via Rocca Sinibalda, 10. È un uomo di circa 35 anni, alto, dal fisico asciutto ma discretamente muscoloso. Lo invitiamo a sedersi e a raccontarci cosa lo ha spinto a rivolgersi a noi.

Gabriele è sposato da 6 anni con Sabrina, con la quale ha due bambini di 5 e 2 anni. Da qualche tempo un dubbio lo assilla, in particolare durante le cene di famiglia. E se la moglie avesse una relazione con Antonio, il cognato di Gabriele? La sorella maggiore (che convive con Antonio) non vuole sentirne parlare: gli ha detto che è pazzo, che solo un paranoico sospetterebbe un tradimento simile. Eppure Gabriele è certo che fra i due vi sia intesa e vuole vederci chiaro. È vero, non ha uno straccio di prova, ma il fatto di aver incontrato per ben due volte – uscito presto da lavoro – Antonio a casa sua dovrà pur significare qualcosa, no?

Assicuriamo a Gabriele che non ci sembra per niente pazzo, anzi, la sua è una situazione che incontriamo di frequente. Ovviamente, però, speriamo che i suoi sospetti si rivelino infondati.infedeltà-coniugali

Forniti tutti i dettagli, proponiamo le nostre soluzioni per i casi di presunta infedeltà coniugale, e insieme arriviamo alla conclusione che la migliore azione operativa consiste nell’unire operazioni di “appostamento” con “pedinamento dinamico” per un periodo di 5 giorni. Sabrina è un’infermiera che lavora presso una clinica privata, fa quasi sempre il turno di notte ed esce la mattina alle ore 10.00 dal lavoro. Gabriele invece è un impiegato dall’orario flessibile, solitamente esce dal lavoro intorno alle 16.30 e rincasa intorno alle 17.00.

Un lungo appostamento

Il nostro servizio inizia il giorno dopo con due operatori pronti ad intercettare la donna all’uscita dalla clinica. Il primo giorno si conclude senza nulla di rilevante. Così anche il secondo e il terzo. La sera del terzo giorno Gabriele ci chiama felice per l’apparente fedeltà della moglie, ma dimostra di non avere ancora fugato ogni dubbio. Noi lo invitiamo ad attendere la fine del servizio, così da avere più informazioni. Il giorno seguente, la donna sale in auto ed effettua una lunga telefonata. Poi riparte alla volta di casa.

Ci appostiamo in modo discreto tenendo d’occhio il portone, quando alle 11.45 un uomo, che corrisponde alla descrizione del cognato, si avvicina al citofono e suona. Lo sentiamo annunciarsi con il nome di Antonio. Poco dopo il portone viene aperto, ma noi gli abbiamo già scattato una foto e l’abbiamo mandata a Gabriele. Quest’ultimo ci conferma che si tratta proprio del presunto amante. A questo punto suggeriamo al nostro Cliente di uscire immediatamente dall’ufficio e rientrare a casa.

Alle 12.35 Gabriele arriva trafelato, lascia la macchina in divieto di sosta e sale di corsa. Restiamo appostati e, dopo circa un’ora vediamo Antonio scendere e andare via, mentre un vigile eleva una multa all’auto di Gabriele. Sono le 16.50 quando il nostro cliente ci richiama per raccontarci l’accaduto.

In effetti, purtroppo, i suoi sospetti erano fondati: entrato in casa silenziosamente, ha sorpreso i due nel bel mezzo di un rapporto. Quella gioia che si percepiva la sera precedente nella voce di Gabriele ora si è trasformata in delusione e rabbia per il tradimento della moglie. Non ci resta che interrompere le indagini.

Sono le 11.00 del giorno successivo quando arriva Gabriele presso la nostra Agenzia Investigativa e nel corso di un’ora ci racconta i dettagli. Forniamo al nostro cliente la relazione con le relative prove fotografiche, ci salutiamo e gli auguriamo buona fortuna. Risponde che troverà di certo il modo di consolarsi.

Gli altri racconti di infedeltà coniugale risolti da Leonardo International Investigation:

Torna alla Home page

Desideri maggiori informazioni dalla nostra agenzia investigativa? Contattaci

prev
next