L’infedeltà coniugale di Giorgio – I casi risolti
Casi risolti
L’infedeltà coniugale di Giorgio – I casi risolti

L’infedeltà coniugale è una delle prove più complicate da affrontare. Ma se sospetti un tradimento del tuo partner, non disperare! Rabbia e frustrazione verranno dopo: intanto devi assicurarti che i tuoi timori siano fondati. Come fare? Senz’altro il consiglio è di non improvvisarti investigatore dilettante: rivolgiti piuttosto al professionista. Un’indagine di infedeltà coniugale è molto più complicata di quanto tu possa pensare. Occorrono gli strumenti adeguati, tanta pazienza e la prontezza che solo l’esperienza può dare. Perciò Leonardo è l’agenzia investigativa che fa al caso tuo.

Solo affidandoti a noi, inoltre, sarai certo/a di poter utilizzare le prove raccolte in sede di giudizio.

Se vuoi sapere come si svolge un’indagine d’infedeltà coniugale, di seguito trovi un esempio di caso da noi risolto. Ovviamente nomi, luoghi e avvenimenti sono stati modificati a tutela della Privacy degli interessati. Qualunque riferimento a fatti, luoghi e persone esistenti o esistite è puramente casuale.

 

 

Quei convegni fuori città

È lunedì mattina e il caldo inizia a farsi sentire già dalle prime ore dell’alba. Alle ore 08.00 riceviamo la telefonata della signora Carla. La donna appare molto agitata: cerchiamo di tranquillizzarla e le fissiamo un appuntamento per le ore 10.00 della stessa mattina.

Arrivata alla nostra agenzia investigativa ci espone i fatti sorseggiando un caffè. Carla è una bellissima donna sui 40 anni d’età, vestita in maniera distinta e dai modi molto raffinati. Ci racconta di essere sposata con un noto professionista di Roma, il Dott. Giorgio, il quale da circa sei mesi passa tutti i fine settimana fuori, adducendo la scusa di dover partecipare a dei convegni.

La donna ha sempre creduto al marito. D’altronde è una persona importante ed è naturale che abbia tanti impegni, no? Si è però insospettita quando, spinta dal desiderio di passare più tempo con lui, ha cominciato a chiedergli di portare ogni anche lei. All’ennesimo rifiuto imbarazzato, Carla ha deciso che era il momento di rivolgersi a un investigatore privato.

Dopo aver chiesto altre informazioni, prospettiamo alla donna diverse soluzioni per risolvere un caso di infedeltà coniugale. Tra le tante disponibili, arriviamo insieme alla conclusione che la migliore è quella che prevede il pedinamento dinamico con due operatori supportato da attrezzatura di supporto (GPS) dal venerdì alla domenica.

Il giovedì Carla apprende il luogo del prossimo convegno, e ci chiama. Il Dott. Giorgio partirà da Roma il venerdì sera intorno alle ore 19.00 per passare il fine settimana a Pescara.

La medesima sera, perciò, individuiamo l’autovettura del professionista ed installiamo l’apparecchiatura di supporto al pedinamento. Alle ore 18.00 del giorno successivo iniziamo il servizio di pedinamento dinamico nei pressi dell’abitazione dei coniugi. Con leggero anticipo l’uomo – un quarantacinquenne brizzolato – carica il trolley nel bagagliaio del SUV e parte. La prima sorpresa l’abbiamo quando il Dott. Giorgio non percorre la naturale strada per Pescara, ma si dirige in direzione opposta: senza esitazioni prende la Roma – Civitavecchia.

 

 

Un weekend di passione a Civitavecchia

Viaggiando a velocità sostenuta vediamo l’uomo parlare spesso al cellulare. Uscito allo svincolo di Civitavecchia lo seguiamo fino in centro dove, dopo aver parcheggiato, si ferma ad attendere l’arrivo di una donna, che arriva dopo qualche minuto. Dopo aver consumato una frettolosa cena (sotto lo sguardo attento e discreto dei nostri obiettivi fotografici), i due ripartono. Il loro viaggio ha come destinazione finale un albergo di Porto Santo Stefano.

Nel corso del fine settimana abbiamo modo di vedere che il Dott. Giorgio non partecipa a nessun convegno, e che i due amanti si comportano come una coppia ben consolidata e piuttosto affiatata. Il servizio sulla ormai acclarata infedeltà coniugale si conclude la domenica nel tardo pomeriggio con il rientro a Roma dell’uomo.

Consegneremo a Carla la relazione completa il martedì mattina, ma intanto le comunichiamo la reale situazione. Veniamo poi a sapere che quella stessa sera c’è stato un forte litigio tra i coniugi, con conseguente allontanamento di lui dal tetto coniugale.

Martedì la donna arriva in agenzia, e sul suo volto si nota l’amarezza per ciò che ha scoperto. Portiamo quindi la donna a conoscenza dei dettagli. Svolgendo il nostro lavoro, soprattutto nei casi d’infedeltà coniugale, capita di dare pessime notizie. Carla, mentre guarda le prove fotografiche e video, è visibilmente affranta, ma non tutto è perduto: potrà utilizzare il materiale in fase di separazione con addebito. E infatti qualche tempo dopo ci racconta che, grazie alle prove fornite da noi, Carla ha strappato un lauto assegno di mantenimento.

Gli altri racconti di infedeltà coniugale risolti da Leonardo International Investigation:

 

 

Torna alla Home page

Desideri maggiori informazioni dalla nostra agenzia investigativa? Contattaci

prev
next